Amarene all’Aceto Balsamico Di Modena

Tra poco inizierà l’estate, il caldo è già arrivato e con lui la frutta di stagione: pesche, ciliegie, albicocche… In questi giorni mi sto sbizzarrendo a cuocere marmellate, invasare, etichettare, ma, per non annoiarmi, ho pensato di elaborare qualcosa di un po’ più originale, da usare anche come accompagnamento per dolci o formaggi: le Amarene all’Aceto Balsamico di Modena. Ho raccolto un sacchetto di amarene domenica scorsa in Appennino, mature al punto giusto per essere trasformate in una deliziosa guarnizione per il gelato o per i formaggi, soprattutto quelli a pasta morbida. La preparazione è molto semplice, richiede solo un po’ di tempo per la macerazione delle amarene, ma è necessario per far sì che rilascino il loro liquido.

Ingredienti per un vasetto medio:

500 gr di amarene, lavate e snocciolate

250 gr di zucchero semolato

2-3 cucchiai di Aceto Balsamico di Modena IGP

Mettere le amarene in un recipiente in vetro, aggiungere lo zucchero e girare, distribuendolo in modo omogeneo. Coprire con la pellicola e lasciar riposare in frigo per 24 ore, girando di tanto in tanto. Il giorno seguente ricavare il liquido filtrando le amarene con un colino, poi lasciarlo sobbollire per una ventina di minuti a fuoco dolce, quando sarà ristretto della metà aggiungere le amarene e l’Aceto Balsamico; io ho utilizzato l’Aceto Balsamico di Modena IGP dell’Acetaia Leonardi, perfetto per essere utilizzato in cottura, come in questo caso. Per quanto riguarda la quantità sentitevi liberi di aggiungerne a vostro piacimento, io ne ho utilizzati 3 cucchiai, il risultato mi è apparso equilibrato, n’è troppo dolce, n’è troppo brusco, il sapore dell’Aceto Balsamico e quello delle amarene non si sovrastano l’un l’altro, anzi, si esaltano. Cuocere girando delicatamente le amarene per una decina di minuti, poi versare il tutto in un vasetto in vetro sterilizzato, chiudere e lasciar raffreddare sottosopra, per ottenere il sottovuoto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *