La Ricotta al Forno

Ci sono giorni in cui non hai voglia di fare la spesa e giri tra gli scaffali senza una meta riempiendo il carrello con le solite cose senza farti troppe idee di come le userai. Ci sono giorni in cui hai voglia di mangiare qualcosa di diverso, ma, visto che quando hai fatto la spesa hai riempito il carrello senza pensarci troppo, nel frigo non trovi niente di speciale e l’unica soluzione ti sembra quella di ordinare una pizza. E ti rimproveri mentalmente per tanta pigrizia e superficialità dimostrate al supermercato. Poi, dopo che hai aperto e richiuso il frigo almeno una decina di volte e non sei riuscita a trovare nulla che al momento ti sembrasse degno di essere mangiato, o per lo meno commestibile, noti una confezione che hai già visto sin troppe volte ma che solo in questo momento sembra attirare la tua attenzione. La ricotta. Era lì anche prima. Era un po’ nascosta dallo yogurt, condividono lo stesso ripiano di un frigorifero fin troppo ordinato, un ripiano per i soli latticini, uno per la carne e i salumi, lo sportello ricolmo di bottigliette colorate piene di salse per ogni gusto e per ogni occasione, tutti gli alimenti disposti in file e righe o sovrapposti alla perfezione, le etichette rivolte verso lo spettatore affamato, come su di un palcoscenico, come in una vetrina. Impossible che qualcosa ti sfugga. La ricotta dicevamo. Il jolly del frigo. Va con tutto, come la t-shirt bianca. Però a volte è fin troppo scontata, quindi perchè non trasformarla in qualcosa di diverso? Ho fatto un po’ di ricerche dopo aver pensato di cuocerla nel forno. Ho letto che è una ricetta tipica siciliana, che la si può arricchire con qualsiasi spezia, che dopo averla cotta la si può mangiare così, col pane, oppure utilizzarla come ingrediente per qualche piatto. Anche da cotta non si lascia intimorire. L’ho ricoperta con un mix di erbe aromatiche ed un goccio d’olio e l’ho infornata. Un’ora dopo il gioco era fatto. La mia ricotta si è evoluta, come un Pokemon.

 

Ingredienti:

una ricotta

due cucchiaini di olio evo

due cucchiaini di erbe aromatiche miste (io ho usato: timo, origano, maggiorana, erba cipollina)

sale e pepe

 

Togliere la ricotta dalla confezione e lasciarla sgocciolare su di un piatto per alcune ore. Mescolare l’olio evo e le spezie, salare e pepare, poi cospargere sulla superficie della ricotta. Infornare a 180°C e cuocere per almeno 1 ora, o finché sulla superficie non si sarà formata una crosticina scura. Lasciar raffreddare prima di servirla.

 

Questa è una ricetta che, se si sceglie la ricotta magra, può essere preparata da chi segue la dieta Dukan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *