Una Minifuga Romantica e i Tortelloni di Ricotta

Chi si ricorda quando Bridget Jones scriveva sul suo diario: “Minifuga romantica vuole dire amore vero!”??  Sperava che la storia con Daniel Clever fosse ad una svolta quando lui la porta fuori città per un week-end a due, durante il quale ovviamente va tutto a rotoli, come sempre per la povera Briget… Lo scorso weekend sono partita anche io per una minifuga romantica. Venerdì pomeriggio abbiamo riempito un piccolo trolley con solo l’essenziale per la notte, pigiami e spazzolini, e siamo partiti verso le colline, direzione Acquaria – Montecreto. Appena scesa dalla macchina mi ha avvolta l’aria fresca e pungente della sera, c’era profumo di neve, ma siamo solo a metà novembre, non pensavo sarei stata tanto fortunata da incontrarla. Invece, quando meno me lo aspettavo, durante la cena alzo lo sguardo dal piatto, sto per afferrare il mio calice di lambrusco e chi ti vedo lì fuori dalla finestra? La neve! Meravigliosa e incredibile neve! Stupenda neve! Rendi tutto più bello e romantico. Sono andata a dormire davvero felice. Quello che c’è tra me e la neve è amore vero. La mattina seguente abbiamo fatto colazione di buon’ora perchè ero ansiosa di uscire a godermi quei fiocchi bianchi che si erano posati sugli alberi e sui prati. Che freddo, ancora ci si deve abituare, il sole però illuminava timidamente l’Appennino. Partiamo per rientrare a Modena e, qualche centinaia di metri dopo, due cerbiatti ci attraversano la strada e si inerpicano lungo un pendio nel bosco, poi ancora qualche minuto ed eccone altri due che pascolano tranquilli in un prato. Ora è davvero tutto quasi perfetto, manca solo una cosa per rendere la mia minifuga davvero impeccabile: i souvenir gastronomici che non posso farmi mancare ogni volta che mi allontano anche solo di pochi chilometri da casa. Devo portare qualcosa che mi faccia ricordare il viaggio. E cosa c’è di meglio di qualche genere di conforto alimentare? Come ad esempio qualche formaggio comprato in un ottimo caseificio di montagna… Ora, tornata in città, ho tanti bei ricordi di questa minifuga romantica, alcuni sono custoditi nel mio frigo. Come la ricotta, soffice e profumata. E’ necessario usarne una ottima per preparare dei buoni tortelloni. E’ davvero l’ingrediente in grado di fare la differenza.

img_5261

img_5265

img_5280

img_5285

 

 

I miei Tortelloni di Ricotta

Ingredienti per 4 persone:

per la pasta: 300 gr di semola rimacinata di grano duro

3 uova

un pizzico di sale

per il ripieno: 200 gr di ricotta

200 gr di spinaci o bietole o erbette

100 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato

un pizzico di sale

noce moscata grattugiata al momento

 

Per prima cosa lavare gli spinaci/bietole, io preferisco queste ultime rispetto agli spinaci perchè le foglie sono più carnose e saporite, se uso le bietole tolgo un po’ della costa bianca, il peso si riferisce alle foglie pulite, lessarle poi in acqua bollente con abbondante sale. Quando saranno cotte, scolarle e lasciarle raffreddare in un colino.

Sul tagliere preparare la pasta con le uova e la semola di grano duro. Ho iniziato ad usarla al posto della farina 00, che solitamente si usa nella sfoglia e che viene indicata in tutte le ricette, perchè usando la macchina per tirare la pasta mi risultava sempre troppo liscia. Lo so, dovrei tirare la sfoglia a mano, ma non ne ho voglia. Aggiungere all’impasto anche un pizzico di sale e lavorarlo bene finché non sarà ben compatto e liscio. Lasciar riposare coperto da una ciotola per una mezz’ora circa.

Nel frattempo, con l’aiuto di un tovagliolo pulito, strizzare bene le bietole, poi sminuzzarle con un coltello e unirle alla ricotta, al Parmigiano Reggiano e alla noce moscata. Aggiustare di sale. Tirare la sfoglia e tagliare dei quadrati di circa 7-8 cm di lato, posizionare al centro un cucchiaino di ripieno e poi chiuderli bene. Cuocere i tortelloni in acqua salata e condirli con burro fuso, salvia e Parmigiano Reggiano grattugiato.

 

img_8303

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *